Il CeIS don Mario Picchi, in partenariato con il SerT Asl RMC, ha attivo dal l giugno 2011 il Centro Specialistico Ambulatoriale Cocaina Nova 2, finanziato con fondi della Regione Lazio – Fondo Nazionale Lotta alla Droga. Il Servizio ha come obiettivo principale quello di favorire il distacco dai comportamenti di uso della cocaina, in particolar modo cercando di intercettare la domanda di quei consumatori che non si rivolgono volentieri in prima istanza a strutture pubbliche o a professionisti privati. Il Centro si articola in due sedi operative: una situata all’interno del CeIS don Mario Picchi, sede Paolo VI, ed un’altra all’interno dell’Unità Operativa Complessa del SerT Asl RMC (D11).

Metodologia
La metodologia si basa su un’attività diagnostica e farmaco-terapeutica – che si sviluppa nel SerT – ed una educativo-terapeutica – che si sviluppa nel CeIS don Mario Picchi – articolata in tre fasi:
• fase di orientamento, in cui i soggetti vengono accompagnati nella costruzione di una dipendenza positiva tra loro lungo il percorso del progressivo abbandono dell’uso della sostanza e dei comportamenti devianti e disfunzionali;
• una fase intermedia, in cui vengono approfondite, in gruppo, tematiche personali legate alle seguenti sfere: affettiva, emotiva, familiare e sessuale;
• una fase finale di lavoro sulla separazione, l’autonomia, la responsabilità e la consapevolezza personale.
Fin dall’inizio del programma sono coinvolte quelle famiglie che si dichiarano disponibili a partecipare ad un programma parallelo. Le attività terapeutiche svolte nelle due sedi (SerT e CeIS) sono integrate ed implementate tra loro tramite interventi di prevenzione sulla percezione dei rischi connessi all’uso di cocaina, attività di formazione e sensibilizzazione svolta dai Medici di Medicina Generale (MMG), dal personale di Pubblica Sicurezza (PS) e da altri operatori sanitari del territorio; è anche attivo un servizio di counseling telefonico ed il coinvolgimento di altri attori delle reti locali.

Destinatari
Il progetto si rivolge ad adulti cocainomani e, in particolare, a coloro che hanno difficoltà a rivolgersi ai servizi pubblici.

Modalità di accesso

  • invio a cura dei SerT di appartenenza o di altre strutture pubbliche e private
  • arrivi spontanei
  • colloqui di valutazione

Requisiti d’inserimento

  • Disponibilità ad accettare i percorsi e le attività proposte, dopo un’attenta valutazione condivisa fra utente, operatore ed ente inviante.
  • Presenza di un’adeguata documentazione medica e psichiatrica
loca-nova2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloPost comment