Finanziato dalla Legge 285/97 – VIII Municipio

Destinatari

  • Destinatari diretti: Adolescenti del territorio e ragazzi in difficoltà (con problemi di natura scolastica, relazionale, difficoltà di tipo psicologico, familiare, problematiche sociali, di integrazione culturale), di età compresa tra gli 11 e i 18 anni; familiari dei ragazzi; figure adulte di riferimento, insegnanti ed educatori del territorio.

  • Destinatari indiretti: Scuole del territorio, servizi territoriali rivolti ai giovani, cittadini del Municipio Roma VIli.

OBIETTIVI

Il lavoro con le scuole avrà l’obiettivo di mobilitare e responsabilizzare gli adolescenti e i gruppi formali ed informali alla presa in carico della prevenzione della dispersione scolastica attraverso la mappatura, l’ideazione ed implementazione di “azioni territoriali contro il disagio giovanile” direttamente ideati e gestiti dai pari.

In particolare le azioni del progetto che costituiscono la base minima di intervento riguardano:

  • attivazione di un servizio in grado di supportare i minori in difficoltà, le loro famiglie e gi adulti di riferimento;

  • attivazione di un servizio di sostegno e di recupero scolastico anche attraverso la realizzazione di metodologie alternative e sperimentali;

  • attivazione di uno sportello di orientamento e di ascolto per ragazzi a rischio di dispersione scolastica, in grado di dare informazioni sulle opportunità del sistema scolastico e sulle realtà associative del territorio nel suo complesso;

  • mantenimento di rapporti con le scuole (definizione dei progetti di studio dei minori, contatti con i dirigenti scolastici e con i professori che coordinano specifiche aree);

  • attivazione di laboratori affidati a maestri d’arte e attività sportive, culturali e ricreative da svolgersi nell’ambito del Centro e del territorio municipale;

  • realizzazione di attività che valorizzino le diverse culture e lo scambio interculturale; creazione di eventi e manifestazioni in ambito territoriale.

STRUMENTI

sportello di orientamento e di ascolto

servizio di sostegno e di recupero scolastico

rapporti con le scuole

laboratori affidati a maestri d’arte e attività sportive, culturali e ricreative

scambio interculturale

eventi e manifestazioni

REQUISITI DI INSERIMENTO

Adolescenti del territorio e ragazzi in difficoltà (con problemi di natura scolastica, relazionale, difficoltà di tipo psicologico, familiare, problematiche sociali, di integrazione culturale), di età compresa tra gli 11 e i 18 anni

MODALITA’ D’ACCESSO

Il Centro lavorerà in strettissima cooperazione con le scuole del territorio (vedi sopra), offrendo spazi di formazione extrascolastica riconosciuti in ambito didattico (crediti formativi). Le scuole saranno anche il punto di riferimento per le iniziative di informazione/sensibilizzazione del Centro e per l’organizzazione di concerti e manifestazioni culturali organizzati in collaborazione con il Centro

METODOLOGIA

La prima scelta metodologica che abbiamo adottato per la ideazione e formulazione del progetto è quella di avviare un processo di coinvolgimento di istituzioni e organizzazioni che operano sul territorio in un percorso di ricerca-azione (screening territoriale), allargando e rafforzando una rete di cooperazione già solida e consolidata a seguito di rilevanti interventi progettuali.

Tale coinvolgimento appare necessario al fine di prevenire il disagio giovanile e la dispersione scolastica, agendo all’interno del sistema scolastico, diffondendo strumenti operativi concreti e più vicini ai linguaggi dei giovani di oggi, alle nuove forme di svantaggio scolastico e facendo leva sulla motivazione degli allievi per renderli protagonisti del proprio percorso, combinando attività curriculari, extracurriculari e del tempo libero.

centro-socializzazione